Nexus 5 smartphone dell’anno?

Questo è quello che mi viene da pensare dopo la mossa strategica attuata da Google.
Se combini uno smartphone con prestazioni eccellenti e minuscole limitazioni nelle funzionalità cosa viene fuori?
Il Nexus più desiderato della storia.

Ricordiamo infatti che la gamma Nexus è stata sempre considerata come un’isola felice per sviluppatori e smanettoni del mondo Android che non volevano saperne di avere icone colorate e interfacce grafiche pesanti e invasive (chi ha detto Samsung?) .
Una gamma riservata quindi a chi voleva l’essenziale per poi farci quello che voleva (ROM e modifiche varie).

Nexus 5

Ma quali sono le caratteristiche che hanno decretato il successo del Googlefonino e che lo hanno reso più commerciale?
La risposta sta tutta nel rapporto qualità/prezzo: le caratteristiche tecniche, la qualità costruttiva e il prezzo al lancio di soli 349 euro per la versione da 16GB hanno lasciato a bocca aperta.

Caratteristiche tecniche:
– Processore quad core Snapdragon 800 da 2,3 GHz.
– Schermo 5” Full-HD IPS Gorilla Glass 3.
– Fotocamera 8mpx con stabilizzatore ottico.
– RAM 2 GB.
– Peso 130 g.
– Batteria 2300 mA.

Il tutto accompagnato dalla versione Andoid 4.4 Kitkat e una ottima maneggevolezza.
Uno smartphone top di gamma, costruito da LG sulla base del suo G2 ma alla metà del prezzo.
Inizialmente ci sono state delle imperfezioni riguardanti fotocamera e audio corrette prontamente da Google ed LG.

I Nexus sono famosi per essere supportati direttamente da Google senza passaggi intermedi, gli aggiornamenti di Android quindi sono disponibili mesi prima rispetto a tutti gli altri smartphone della concorrenza.
Importante è non dimenticare  il gran numero di sviluppatori che creano ROM modificate per questi modelli: questo significa che quando Google interromperà gli aggiornamenti software avrete a disposizione decine di varianti aggiornate e personalizzate pronte per essere installate.

Perchè lo si può considerare lo smartphone dell’anno?
Il rapporto qualità/prezzo che mantiene ancora adesso (si trova su alcuni siti a circa 270 euro), le caratteristiche tecniche con la chicca dello stabilizzatore ottico di immagine e il supporto praticamente infinito dato da Google e dalla comunità di sviluppatori fanno del Nexus un prodotto a cui è difficile rinunciare. Nessun altro prodotto in commercio al momento può vantare l’insieme di queste 3 combinazioni in modo così forte.

Se per altri modelli passati Google aveva deciso di sacrificare alcune specifiche (in particolare la fotocamera) per non andare troppo in concorrenza alle altre case di produzione, quest’anno il trend è cambiato.
Google vuole aumentare il business legato ai servizi Android e per farlo non si pone più limitazioni.
Attenzione alla Cina però, OnePlus One sta arrivando sul mercato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...