Eterna battaglia tra Samsung e Apple

La sfida legale tra i due colossi sembra stia volgendo al termine ma in questi anni si sono sfidati a colpi di brevetti nei tribunali di mezzo mondo.
Samsung ha copiato Apple o Apple ha copiato Samsung? Due mezze verità che vanno analizzate con cura.

copiare-2

Samsung ha copiato Apple?

La risposta è si. Ma tutti hanno copiato Apple e continuano ancora a farlo: il lancio dell’ iPhone 5S con il primo processore a 64 bit ha fatto tremare le case produttrici concorrenti.
Google ha completamente dovuto rivedere la progettazione del suo sistema operativo: Android come lo conosciamo oggi inizialmente era stato concepito come un OS avanzato da installare su smartphone simili ai vecchi BlackBerry o palmari, con funzionalità innovative ma nulla aveva a che vedere con iOS.
Il primo iPhone è stata una rivoluzione che ha scosso completamente la telefonia mobile ribaltando un settore, sì in continuo cambiamento, ma con equilibri consolidati da tempo.

Le case produttrici hanno ripreso di pari passo tutte quelle piccole cose a cui oggi non potremmo rinunciare:
– multitouch
– pinch-to-zoom
– interfaccia fotocamera user friendly
– rubrica avanzata
– un unico tasto fisico: home
– App Store
– sistema di navigazione internet intuitivo
– tastiera touch rapida e precisa
– touch capacitivo

Sicuramente Android ci ha messo tanto tempo prima di raggiungere i livelli di velocità e reattività di sistema che ha iOS nonostante le tante limitazioni che quest’ultimo aveva ed ha ancora oggi.

Apple ha copiato Samsung?

Si ma ci sono delle precisazioni in merito: dal lancio della prima versione, Android si è migliorato costantemente riuscendo ad imporsi come il maggiore sistema operativo mobile usato al mondo.
Un primato dato non soltanto dalla enorme quantità di dispositivi su cui è installato ma anche dal grande lavoro fatto da Google per introdurre funzioni sempre più avanzate e risolvendo i problemi di stabilità che affliggevano le prime versioni del software.

Un grande lavoro di ottimizzazione ha dato vita all’ enorme concorrenza che c’è oggi tra i big della tecnologia: nessuno si sente più al sicuro, l’innovazione è costante sia nell’hardware che nel software, le funzionalità a seconda dell’azienda cambiano e ognuno cerca di sviluppare per ogni prodotto di punta una o più caratteristiche che lo rendano unico sul mercato e su cui si svilupperanno le campagne marketing.

Sensori, fotocamere avanzate, sistemi di messa a fuoco rapidissimi, resistenza ad acqua e polvere, possibilità di immergersi con lo smartphone in acqua sono solo alcune delle tante feature che troviamo oggi sugli smartphone Android.

Apple, in linea con la sua filosofia, prende solo il necessario: il centro notifiche , il multitasking e un migliore sistema di scambio files tra i suoi devices.
Tutto questo nascosto dal lancio di iOS 7 che segna un’inversione di rotta del mercato mobile dove Apple per la prima volta in assoluto si trova costretta ad inseguire e non più ad essere inseguita.

In sintesi Apple si è “ispirata” ad alcune funzionalità di Android che sono presenti su tutti gli smartphone concorrenti e non solamente sui Samsung.

Una celebre citazione ripresa da Jobs recita: “I bravi artisti copiano, i grandi artisti rubano.

Leggi anche:

Apple vs Samsung: di accordi non se ne parla.”

Apple vs Samsung, la giuria: Prendetevela con Google.”

Samsung vs Apple: l’insaziabile fame di danaro di Apple

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...