Apple perfeziona, Microsoft innova: due filosofie a confronto

In questi giorni stiamo assistendo a tanti dibattiti sui social su che fine abbia fanno lo spirito di innovazione di Apple e se questo si possa limitare solo all’eliminazione del jack audio su iphone e all’introduzione di una barra touch sui portatili Mac.

MacBook-Pro-touchbar.jpg
Credits: appleinsider

Microsoft d’altro canto, appena un giorno prima, realizza il sogno di tutti i designer, professionisti e creativi: un pc con schermo touchscreen inclinabile e con un riconoscimento del touchscreen estremamente preciso. Senza contare le performances grafiche di altissimo livello che lo rendono adatto anche ai compiti più ardui per chi lavora con il 3D.

en-intl-pdp0-surface-cardinal-42l-00001-f1-desktop.jpg
Credits: PcAdvisor

Microsoft rovinerà Apple. Apple non è più la stessa, non innova più. Microsoft è la nuova Apple. Questi i commenti e le affermazioni che più vengono tirate in ballo dagli utenti ed esperti.

Vorrei esprimere quello che, dal mio punto di vista, sta succedendo.

Apple vuole entrare nel territorio di competenza di Microsoft e Microsoft vuole entrare nel territorio di competenza di Apple. Lo stanno facendo nel modo giusto? Forse si o forse no.

La sfida è tutta sul campo professionale: l’immagine di affidabilità di un brand passa dagli stress test quotidiani che i prodotti sono in grado di superare. Soprattutto in ambito business.

Analizziamo la percezione dei due marchi da parte dell’utenza business.

Apple

Affidabile, non devo perdere tempo con tutte le configurazioni, i software dedicati all’editing video e alla scrittura sono preinstallati nell’OS dunque il mio Mac è già pronto all’utilizzo appena lo compro. Le performances “tecniche”sono inferiori ai Pc Windows ma poco importa perchè tutto è più ottimizzato e per ciò che devo fare è più che sufficiente.

Gli aggiornamenti? Un gioco da ragazzi, mi bastano poche operazioni per avere il Mac con l’ultima versione senza pregare di non perdere i miei dati e tutte le configurazioni dei programmi.

So che dovrò pagare più del doppio di un top PC per avere tutto questo ma, in nome dell’affidabilità e della longevità del prodotto, sono disposto a farlo.

Microsoft / Windows

Lo pago metà o un terzo di quanto costa un Mac, potrò configurarlo come voglio, ho sicuramente più potenza. I pc hanno meno problemi con le periferiche esterne e compatibilità con i programmi. Prego di non aver problemi con i driver. Dopo 2 anni devo formattarlo perchè di sicuro prendo qualche virus o si rallenta in maniera incredibile. Costa comunque meno di Apple quindi lo compro sperando di non avere troppi problemi e di trovarmi bene.

Il punto chiave

Affidabilità. Affidabilità e ancora affidabilità. I professionisti hanno bisogno di avere strumenti affidabili e per questo motivo Microsoft è e sarà ancora per molto una seconda scelta forzata.

Mentre Apple ha fatto sempre dell’ottimizzazione il suo cavallo di battaglia, Microsoft si è concentrata maggiormente sulla distribuzione di massa del suo sistema operativo.

I risultati oggi si vedono e Microsft sta correndo ai ripari per mettere una pezza alla cattiva immagine che si porta dietro da quasi due decenni. Lo fa presentando prodotti estremamente versatili e interessanti: Surface e Surface Studio in primis. Impone chiaramente la sua visione sul futuro svelando Hololens.

La voglia di cambiare si percepisce chiaramente, quello che manca però è sempre il fattore chiave. Una modifica profonda per ottimizzare Windows. Windows 10 è stato il primo passo ma il lavoro che resta da fare è ancora tanto.

Apple, anche se non sembra, sta muovendo passi da gigante. Con l’eliminazione del jack audio su iphone e l’introduzione della touchbar ridefinisce l’uso quotidiano di elementi che nessuno mai avrebbe pensato di modificare. Eliminare del tutto i cavi che ci circondano e velocizzare tutte le operazioni che ogni giorno effettuiamo con il PC. Siamo sicuri che siano piccole cose?

Da qui il titolo “Apple perfeziona, Microsoft innova”, le due aziende si confrontano per evolversi e migliorare l’esperienza quotidiana degli utenti. Apple lo ha fatto da sempre ottimizzando qualsiasi cosa, Microsoft è oggi costretta ad innovare e cambiare per reggere il confronto.

La guerra alle caratteristiche tecniche è finita. Ora abbiamo bisogno di prodotti e servizi che funzionino, davvero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...